Italian version

Stop Bunkers – Assemblea Generale

Mercoledì, 26 Agosto, ore 18:15

Dove: Uni Mail, 40 Bd du Pont-d’Arve, aula MR 280 (piano terra)

Nove mesi di lotta !

Sempre più persone chiedono la fine dell’utilizzo delle residenze sotterranee

e la fine dei rinvii Dublino.

Chiediamo delle condizioni di vita che rispettino la dignità di tutti!

VIENI e UNISCITI A NOI !

Questa riunione è resa possibile grazie alla CUAE.

L’Università di Ginevra declina oggi responsabilità nei confronti di questo evento.

Benvenuto a Ginevra, in uno dei 26 cantoni svizzeri. Qui hanno sede molte organizzazioni internazionali che si impegnano per garantire il rispetto dei diritti umani. Pensiamo che questo sia un privilegio, ma anche una grande responsabilità. Dal dicembre 2014, un gruppo di persone cerca di fare pressione politica sulle autorità locali al fine di migliorare le condizioni di vita dei richiedenti l’asilo. Non vogliamo che i migranti siano alloggiati nei rifugi sotterranei: rivendichiamo per loro delle strutture decenti in superficie. È per questa ragione che il nostro movimento si chiama “STOP BUNKERS”. La città capiscono le nostre preoccupazioni e ci sostiene, ma le autorità cantonali, loro, sono più lente a comprendere. Il nostro movimento si rafforza. Informiamo i ginevrini e li incoraggiamo all’incontro con i richiedenti l’asilo. Rifiutiamo che le persone siano messe sotto terra a causa del loro colore, della loro nazionalità o religione o del loro statuto.

Dal dicembre 2014 “STOP BUNKERS” ha manifestato per la chiusura dei bunker. Le nostre azioni hanno permesso di impedire il rinvio di Ayop. Stop Bunkers ha scritto una lettera destinata all’Hospice général per chiedere la chiusura dei bunker. Grazie alla pressione e al sostegno dei politici del parlamento cantonale, nel marzo scorso, il parlamento ha votato con una maggioranza schiacciante una mozione che conferma la gravità della situazione. Delle manifestazioni regolari mantengono la pressione. Alcune persone hanno potuto lasciare i bunker, ma altre ve ne sono state alloggiate e i rinvii Dublino non hanno cessato. Due mesi e mezzo fa, due nuovi bunker sono stati aperti. In reazione a ciò quest’estate due edifici di Ginevra, il Grütli e la sala Faubourg, sono stati occupati. Vista la nostra preoccupazione per il rispetto dei diritti umani,  non accettiamo l’applicazione della legge sull’asilo. Vogliamo vedere dei cambiamenti. Le cose cambiano in fretta e tu puoi far parte del cambiamento! Abbiamo bisogno di te, di voi, per continuare. Vieni a trovarci per farti un’opinione. Più saremo numerosi e più saremo forti. La lotta continua! STOP BUNKERS!

Publicités

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s